In questa intervista Andrea Romagnoli, Validation and Compliance Consultant ci parla di lui e delle esperienze personali che hanno influenzato la sua vita lavorativa.

Descrivi te stesso con un’esperienza personale o professionale che ritieni possa rappresentare la tua personalità.

Durante gli studi universitari ho avuto il piacere di lavorare come maschera al Teatro della Pergola di Firenze.

Gli spettatori, senza i quali il teatro non esisterebbe del tutto, sono la cosa più importante. L’attenzione da dedicargli, il come ci poniamo verso di essi, può fare la differenza tra una piacevole esperienza in sala oppure una da dimenticare.

La stessa attenzione che ho imparato a dedicare agli spettatori a teatro è quella che cerco di riporre ogni giorno nel mio lavoro in JSB: dai singoli compiti quotidiani da svolgere, fino a provare a guidare i nostri “spettatori” verso la migliore esperienza possibile.

Qual è il tuo ruolo in JSB e perché sei orgoglioso di essere parte del team JSB Solutions?

In JSB Solutions ricopro il ruolo di Validation and Compliance Consultant. Nel quotidiano si presentano piccole sfide, importanti nella mia crescita professionale e personale. C’è sempre qualcosa di nuovo da imparare, soprattutto dalle persone con più esperienza di me, che siano colleghi JSB che persone esterne.

Gli altri hanno costantemente qualcosa da insegnarti, ed è grazie ad un team in grado di supportarmi e di dare spazio a nuove idee e progetti, che riesco a migliorarmi.

Che libro consiglieresti di leggere e perché?

Alla base di ogni cosa che faccio, personale e lavorativa, c’è sempre la curiosità. Partendo da questa premessa mi viene in mente il libro «Sta scherzando Mr. Feynman!» Vita e avventure di uno scienziato curioso di Richard Feynman, che assolutamente consiglio.

Il premio Nobel per la fisica, si racconta attraverso aneddoti divertenti e sue personali riminiscenze, aiutandoci a entrare nella testa di chi ha vissuto la scienza come trasgressione. Lo sforzo da compiere è quello di vivere più come Feynmann, con rigore scientifico, curiosità, ma anche con il desiderio di scherzare.