“la bellezza aumenta il benessere, innesca lo scambio intellettuale, è foriera di ispirazione e intuizioni”

Sono già passati due anni da quando è iniziato il progetto dei “Sabati della Bellezza”, nato per promuovere la cultura e la bellezza all’interno e all’esterno della nostra azienda. In questa stagione di eventi ci siamo focalizzati su due parole: Bellezza e Potere e le possibili connessioni tra questi due concetti. Ma se la scorsa stagione abbiamo visto il Potere e la Bellezza da un punto di vista pubblico, questa volta lo scenario diventa privato, e le visite si spostano verso le storiche dimore di alcune tra le più potenti famiglie italiane.

Era il 22 settembre quando 40 persone sono arrivate a Villa La Quiete. La curiosità e l’entusiasmo di visitare una Villa Medicea, ricca di storia e di storie, ma non conosciuta come altre dimore medicee fiorentine. Entusiasmo che presto si trasforma in consapevolezza delle figure di potere che hanno abitato questo luogo, prima fra tutti la figura di Anna Maria Luisa de’Medici, Elettrice Palatina, conosciuta per il suo “Gesto Magnifico”, il Patto di Famiglia, grazie al quale Firenze è ancora una città d’Arte. La piccola chiesa, il cortile, il giardino, tutto porta a immaginare la vita dell’Elettrice Palatina circondata dalle Montalve, la Congregazione religiosa che ancora vive negli appartamenti della Villa.

Soltanto un mese più tardi ed eravamo a Parma, alla Reggia di Colorno. Un altro luogo, altre importanti famiglie, un’altra storia, ma anche un’altra importante figura di potere femminile: Maria Luigia D’Austria che diede agli appartamenti ducali il marchio del suo inconfondibile gusto. Un gusto sicuramente diverso da quello visto a Villa La Quiete, un gusto francese in un luogo dove si usava parlare “alla francesa”.

Dalla “Versailles di Parma” a un’altra istituzione del territorio fiorentino: Villa di Castello anche conosciuta come Villa Reale, sede dell’Accademia della Crusca, il più importante centro di ricerca scientifica dedicato allo studio e alla promozione della lingua italiana. Qui abbiamo conosciuto un’altra forma di potere, il potere della lingua italiana e la sua evoluzione nella storia fino ad arrivare ad oggi, in un periodo storico in cui il linguaggio si trasforma e prende forma con le nuove tecnologie e l’utilizzo dei social network.

Un salto nel presente per tornare di nuovo nel passato, alle origini di questo viaggio. Solo una settimana fa siamo tornati a Villa La Quiete per l’evento speciale di questa stagione “Tra Bellezza e Potere”. Arte, Cultura, Bellezza incontrano la Musica per il concerto “Da Düsseldorf a Villa La Quiete: la musica nelle residenze dell’Elettrice Palatina”. Un’occasione per unire alcune eccellenze del territorio fiorentino con cui JSB ha attivato una collaborazione: il Sistema Museale dell’Ateneo di Firenze e SestoAntiqua, per rivivere ancora una volta il viaggio di Anna Maria Luisa de’Medici tra Düsseldorf e Firenze.

Presto i nuovi appuntamenti della prossima stagione: www.sabatidellabellezza.it